L’attività del Sindacato cronisti nel 1997

Il nostro biglietto da visita di associazione unitaria, sostenuta da 350 cronisti delle più diverse testate della tv e della carta stampata, è confortato non solo da un collaudato impegno pubblicistico, ma anche dal riconosciuto valore per la città delle attività sociali, culturali e promozionali.

Anche il 1997, come gli anni precedenti, si è aperto con la tradizionale pubblicazione di successo dell’Agenda del Cronista, la collaudata guida-informa-tutto sulla città e contenente un ampio panorama sui servizi comunali, e che è stata diffusa gratuitamente al mondo dell’informazione, alle istituzioni, agli enti locali (in particolare, è stato distribuito in centinaia di copie al Sindaco, alla Giunta, al Consiglio comunale, nei principali uffici amministrativi, nelle circoscrizioni, nelle delegazioni dei vigili urbani, nelle aziende ecc.), alle espressioni culturali, sociali ed economiche della capitale. Da quest’autunno, l’Agenda comincerà a viaggiare in Internet e potrà entrerà nei pc della Roma che produce, amministra, socializza e fa comunicazione. Diverrà accessibile nel sito del Sindacato, WWW.SINDACATOCRONISTI.COM, facilmente rintracciabile anche attraverso i principali motori di ricerca. Favorirà non solo l’aggiornamento in tempo reale della guida-informatutto, ma in particolare la riproposizione elettronica, a sistema Banner, della stessa pagina promozionale del Comune di Televideo Rai 3 (inserita nel tradizionale formato dell’Agenda) nel web del SCR con possibilità di legame diretto al V/S sito di Internet.

Da quest’anno, inoltre, il nostro volume “Cinquanta anni di cronaca di Roma – 1945/1994”, una cavalcata storico-cronistica realizzata con la collaborazione di 50 cronisti e con un compendio di un migliaio di foto a cura dei foreporter romani, è entrato nelle scuole della città. D’intesa con il Provveditorato agli studi, il Scr sta presentando e illustrando (e lasciando nelle biblioteche) la pubblicazione tenuta a battesimo dal Capo dello Stato, aprendo così un dibattito con gli studenti degli istituti superiori sul giornalismo e sulla storia contemporanea della città e del Paese.

In questi mesi, con continuazione nei prossimi, il Sindacato Cronisti partecipa alle manifestazioni, sostiene e promuove iniziative nella metropoli e in provincia sulla “operazione Roma 2000”, offrendo una sponda propositiva a programmi e impegni propri e altrui nel lancio dei progetti in cantiere, dal Giubileo alle possibili Olimpiadi.

Nell’ambito delle altre iniziative in cantiere, figura sempre in primo piano il rilancio del progetto, con il coinvolgimento degli organismi di categoria, di dotare la città di un prestigioso centro-multimediale di documentazione culturale e stampa con possibile destinazione a palazzo Volpi di proprietà dell’Istituto di previdenza dei giornalisti.

Inoltre, è in fase di studio la tradizionale festa-manifestazione “Amici del Cronista” (incontro con tutti i protagonisti della città) con l’assegnazione del premio “Segno del Cronista”, un’occasione legata allo svolgimento di un convegno sull’informazione per riaffermare i valori della notizia di cronaca e i caposaldi della professione giornalistica oggi a rischio di distorsioni.

Infine, è stato ripreso lo studio, d’intesa con il consigliere del Sindaco, Daniela Monteforte, delle iniziative per una campagna di autodisciplina del ciclomotorista da realizzare eventualmente nell’ambito della campagna comunale per la migliore mobilità cittadina.

E, non da ultimo, il 1997 passerà alla storia del Sindacato cronisti come l’anno della grande campagna per l’affermazione del diritto-dovere di cronaca e dell’informazione di qualità e colta dal vivo. Una campagna condotta a tutto campo, mobilitando la categoria con un convegno a più voci (Cronaca giudiziaria tra politica, giustizia e servizio della verità. Segreto delle indagini: regola, eccezione o voglia di bavagli), con assemblee presso il tribunale e la questura, dialogando a filo diretto con il Prsidente della Repubblica, con il comitato di presidenza del CSM e con l’associazione nazionale dei magistrati.

12/06/1997

Social profiles