La scomparsa di Mario Relandini

La nostra famiglia ha perso alla fine del 2016 un altro cronista in gamba, protagonista per decenni della cronaca capitolina e voce autorevole delle più importanti vicende romane. Mario Relandini è scomparso all'età di 81. Lascia la moglie Lia e due nipoti affezionati, Luca e Simone, ai quali il Scr manifesta la più sentita solidarietà nel ricordo del caro amico e collega. Giornalista professionista, socio del Sindacato cronisti dal 1966, è stato uno delle colonne del giornale quotidiano "l'Avanti!", lungamente come capocronista e infine come caporedattore. E' stato direttore di numerose riviste di politica, costume ed economia, conduttore di tv private e docente in corsi di giornalismo. Autore di numerosi libri come "Pater meus", "Fatti e misfatti", volumi di poesie come "Mare in tempesta" e a "Livia".